Denis HULME

nato il 18 giugno 1936 a Nelson  deceduto 4 ottobre 1992 a Bathurst (Australia) per crisi cardiaca durante una gara
debutto 1965 Montecarlo
anno squadra monoposto gare punti vitt. pole GPV
1965 Brabham Brabham BT11 Climax 6 5         1 1  
1966 Brabham Brabham BT19 Repco 9 18     1 1 3      
1967 Brabham Brabham BT24 Repco 11 51 2   2 3 3 1    
1968 Mclaren Mclaren M7A Ford e BRM 12 33 2   1   1 3  
1969 Mclaren Mclaren M7A Ford 11 20 1     1 2   1
1970 Mclaren Mclaren M14 Ford 11 27     1 3 3    
1971 Mclaren Mclaren M14 19 Ford 10 9     1     2 1 1
1972 Mclaren Mclaren M19 Ford 12 39 1   1 2 4   1  
1973 Mclaren Mclaren M23 Ford 15 26 1 1 3   2 1 2 2
1974 Mclaren Mclaren M23 Ford 15 20 1   1 1       5
TOTALE     112 248 1 9          

 

Nato il a Te Puke (Nuova Zelanda) il 18 giugno 1936 e morto a Bathurst il 4 ottobre 1992 per malore in gara, ha debuttato nel Gp di Monaco del 1965 con la Brabham, soprannominato "l'orso" per il suo carattere scontroso, in precedenza aveva in F2, F.Junior e nella New Zealand Tasman Series. Poco significativo il suo primo campionato in F1, solo 6 gare e cinque punti, nel 1966 mentre il suo compagno di squadra e team manager Brabham vince il mondiale, Hulme ottiene solo 18 punti grazie ad un secondo e tre terzi posti. All'inizio del 1967 nessuno scommetterebbe su di lui come futuro campione del mondo, ma l'orso stupisce tutti vincendo a Monetcarlo ed in Germania ed ottenendo anche diversi altri buoni piazzamenti, a fine anno é campione con 51 punti contro i 46 di Brabham.

Nel 1968 passa alla Mclaren, team fondato nel 1966 dal suo connazionale Bruce, la squadra, che schiera monoposto color arancione, ha ottenuto i motori Ford Cosworth, dimostratosi già molto competitivi nel 1967 con la Lotus. E' una buona scelta, infatti nel 1968 il Cosworth con Lotus, Matra e Mclaren vince 11 gare su 12 (solo in Germania si impone Ickx con la Ferrari), Hulme ottiene un secondo posto già in Spagna, secondo appuntamento della stagione, mentre al debutto in Sud Africa é quinto però con la vecchia Mclaren-BRM. La Mclaren si dimostra una valida squadra, Mclaren vince in Belgio e Hulme in Italia e Canada, alla fine é terzo nel mondiale con 33 punti. Nel 1969 la stagione é meno positiva ma il neozelandese vince l'ultima gara in Messico, nel 1970 si consuma la tragedia di Bruce Mclaren che perde la vita mentre sta provando una sua monoposto, il team vive momenti difficili ma Hulme riesce ad essere spesso in zona punti e a fine anno totalizza 27 punti, nel 1971 la Mclaren cambia proprietà, Hulme é il pilota di riferimento ma é un campionato negativo ed alla fine arrivano solo nove punti e nessun podio, decisamente meglio il 1972 con una vittoria (in Sud Africa) e diversi piazzamenti, alla fine i punti sono 39, vice campione dietro a Stewart, nel 1973 ottiene la sua unica pole in carriera in Sud Africa, vince il Gp di Svezia e si piazza diverse volte in zona punti, fa però meglio di lui il suo compagno di scuderia Revson, tuttavia nel 1974 quando arriva Fittipaldi la Mclaren dovendo scegliere tra Revson e Hulme opta per il secondo, anche se ormai Denis ha già 37 anni, la prima gara del campionato 1974 si corre in Argentina, come suo solito Hulme non é molto avanti in griglia, decimo, ma in gara riesce a piazzare la sua zampata vincente e si aggiudica il suo ultimo Gp, nel proseguo della stagione ottiene ben sei secondi posti ed é secondo  in Austria, a fine anno si ritira dalla F1, corre ancora nel 1978 nel turismo, nel 1993 (all'età di 67 anni) viene trovato morto dopo un uscita di pista in gara.